Diventa uno specialista dell'acne


I dermatologi sono la prima scelta logica per chi soffre di acne. Normalmente ai pazienti che soffrono di acne vengono date antibiotici orali, antibiotici topici e/o una scelta di retinoidi da provare.

I retinoidi sono una classe di composti chimici che chimicamente collegati alla vitamina A, e sono usati in medicina, principalmente per il modo in cui regolano la crescita delle cellule dell'epitelio.

A volte viene raccomandato il perossido benzoile. Se questi trattamenti falliscono i medici spesso raccomandano un ciclo di isotretinoina; l'isotretinoina è un retinoide utilizzato per il trattamento dell'acne, per via topica nelle forme lievi-moderate, per via orale nelle forme più gravi

In molti casi questi protocolli non soddisfano le aspettative dei pazienti.

Antibiotici orali: un antibiotico per l'acne deve essere, nel migliore dei casi, una soluzione temporanea. Alcune ricerche hanno dimostrato che l'uso di antibiotici orali ha portato allo sviluppo di un batterio resistente, il Propionibacterium acnes. E' anche ben noto che l'abuso di antibiotici crea una resistenza a batteri come stafilococco aureus Meticillina-resistente. Inoltre, gli antibiotici non colpiscono la causa scatenante dell'acne.

L'esperto di acne James E. Fulton scrive:”anche se alcuni antibiotici magici possono controllare il 100% dei batteri, potresti aver attaccato solo una minima parte del problema dell'acne. Secondo le mie stime, gli antibiotici orali risolvono il problema dell'acne al massimo per un 20-30%”. Gli antibiotici non vanno alla radice del problema dell'acne poiché è il microcomedone che deve essere trattato, non il batterio.

Antibiotici topici: la clindamicina potrebbe avere dei pericolosi effetti collaterali e, proprio come con gli antibiotici orali, gli antibiotici topici sono solo una soluzione temporanea per l'acne. Non risolvono il problema delle cellule epidermiche morte e sono, pertanto, una soluzione a lungo termine inefficace per il trattamento dell'acne.

Retinoidi: a rigor di logica i preparati a base di retinoidi dovrebbero funzionare benissimo per l'acne. Dopo tutto agiscono sulla causa principale dell'acne, poiché hanno un'azione comedolitica; infatti evitano la formazione del microcomedone. Però un problema è che ai pazienti vengono prescritte creme a base di tretinoina che includono anche miristato isopropile, un ingrediente altamente comedogeno. Anche se ai pazienti viene prescritto un retinoide appropriato, il retinoide spesso rende la loro pelle così sensibile ed irritata che smettono di usarlo prima che diventi efficace.

Isotretinoina: quando le strategie summenzionate non funzionano, sembra che ai medici non resti altra scelta che prescrivere un ciclo di isotretinoina. Per molti pazienti sono necessari uno o più cicli di isotretinoina, con possibili ricadute.

Ottenere i migliori risultati

Un estetista può essere incredibilmente efficace senza l'uso di nessuna cura medica. Sempre più i professionisti della cura della pelle hanno accesso a potenti prodotti topici che non necessitano di prescrizione medica. Prodotti a base di acido mandelico, acido lattico, viatmina A propionato, perossido benzoile e, in misura minore, l'acido glicolico e l'acido salicilico, possono avere un impatto profondo sulla pelle acneica.

Una ricerca ha dimostrato che i pazienti acneici difficilmente si rivolgono al medico e che quando lo fanno questo è dovuto ad un aumento delle complicazioni dell'acne. Uno specialista dell'acne può avere più tempo di visitare i propri clienti rispetto ad un medico, dato che può vederli ogni due settimane per un periodo di due-tre mesi. Questo fa sì che le complicazioni siano minori, e questo è un fattore chiave per ottenere dei risultati.

Come diventare uno specialista dell'acne

Molti estetisti si specializzano su trattamenti anti-età o spa. Poche scuole di cosmetologia affrontano il tema del trattamento dell'acne. Per poter aumentare le vostre conoscenze sull'argomento, cercate degli stage che vi daranno gli strumenti necessari ad ottenere i migliori risultati con i vostri clienti che soffrono di acne. In qualità di specialista dell'acne, sarete in grado di fare quanto segue:
  • riconoscere la gravità dell'acne, avere la capacità di capire quando si tratta di acne e quando invece si tratta di follicolite, infezioni da stafilococco e/o steatocistoma multiplo.
  • capire le proprietà degli ingredienti attivi che state utilizzando e capire quali ingredienti usare per ogni tipo di acne e di pelle
  • saper riconoscere gli ingredienti comedogenici
  • sviluppare un protoccolo di cure casalinghe per i  clienti che soffrono di acne, cominciando gradualmente e modificandolo a mano a mano  che la pelle di abitua al tipo di prodotto da usare.
  • sapere quale tipo di trattamento fornire ai clienti a seconda del tipo di acne e della condizione della pelle.
  • sapere cosa fa peggiorare l'acne e come cambiare lo stile di vita per aiutare il cliente che soffre di acne.
  • capire cosa fare quando un cliente che soffre di acne non ottiene i dovuti miglioramenti durante il trattamento.
  • seguire i progressi del cliente e sapere affrontare eventuali lamentele da parte del cliente.
Molti professionisti della cura della pelle cercano informazioni relative a corsi di formazione per aiutare i propri clienti con acne. Alcuni gruppi online come “Acne specialists” su Linkedin sono una fonte meravigliosa per gli apsiranti specialisti dell'acne per dare informnazioni e supporto. Estetisti specializzati e infermieri sono disponibili per condividere informazioni. Ingredienti, protocolli e casi difficili vengono discussi in un ambiente neutrale.

Nonostante l'acne possa essere una condizione frustrante sia per l'estetista che per il cliente, con la giusta formazione qualsiasi estetista può diventare uno specialista dell'acne e raggiungere risultati notevoli anche nei casi più difficili.

fonte:skininc.com/treatments/facial/Become-an-Acne-Specialist-189242511.html

1 commento:

  1. IO ERO GUARITO IN TRE SETTIMANE USANDO IL VACCINO DUPLOVAC BERNA CHE PURTROPPO NON TROVO PIù IN GIRO, Mi servirebbe per mio figlio.

    RispondiElimina